Recensioni Flash #Maggio 2018

Paola_cover_lowArtista – Paola Pellegrini LexRock
Album – “Lady To Rock
Genere – Alternative Hard Rock
Label – Red Cat Records/7Hard
Release – Maggio 2018

Terza fatica per la rockers Paola Pellegrini dal titolo “Lady To Rock” pubblicata per la Red Cat Records/7Hard. Un mix di generi musicali che spaziano dal Rock al punk, spalmati a regola d’arte sui dieci brani che compongono l’album.
Paola per questo suo nuovo album si avvale della collaborazione di Franco Licausi al basso e Simone Morettin alla batteria. Un avvio rabbioso con le tracce dall’impronta ruvida per mezzo di chitarre eggressive “No Hal Way”, “Lovely man”, “Avuta Mai”, lasciano spazio a innesti più melodici che gettano pe run istante acqua su fuoco per calmare i bollenti spiriti di Paola “Cut The Chains”. Le smancerie non sembrano il punto forte della Rockers fiorentina, che torna a proporre tracce aggressive, nonostante sezioni ritmiche semplici ma di efficace impatto. Un album corposo e bello da ascoltare complice anche la bella voce di Paola che riesce a dare il giusto equilibrio a questo album che merita davvero di essere ascoltato.

Tracklist:

01. No Half Way
02. Lovely man
03. Avuta Mai
04. Cut The Chains
05. Endles Begin
06. Wild Shot
07. Making Love Forever
08. What I Like
09. You Better Believe
10. All My Love has Gone
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

downflyers_3000x3000_web-300x300Band – Downflayers
Album – Frequency
Genere – Alternative Rock
Label – Rabbit Productions
Release – Aprile 2018

Debutto per la band Bresciana dei Downflyers che pubblica per la Rabbit Productions, l’album dal titolo “Frequency”. Un concept album Alternative Rock che senza andare troppo per il sottile propone riff grintosi con interessanti innesti campionati a rendere tutto il percorso originale e di vario genere.
L’alndamento dinamico di questo cd porta l’ascoltatore ad affrontare scenari melodici che si alternano a momenti più energici, senza rinunciare ad atmosfere più surreali e di piacevole impatto sonoro.
“Obey!”, “Time News Romance”, “Silence”, queste alcune delle tracce dal piacevole impatto sonoro, senza escludere le altre che grazie ad una buona dose di semplicità regalano senza difficoltà belle emozione e dal sapore quasi malinconico come nella stessa “Silence”.
Sonorità mature, che fanno di questo album un progetto ben strutturato, un debutto interessante che spiana la strada ad una band che avrà sicuramente delle belle sorprese da offrire in un futuro speriamo molto prossimo.

Tracklist:

01. Frequencies
02. Heartbeat
03. Obey!
04. And his name is Anthem
05. Times New Romance
06. Funeral of me
07. We won’t be afraid / Interlude
08. Bleeding skies
09. Silence
10.The road so far (Don’t die here)
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

MROZINSKI coverArtista – Łukasz Mrozinski
Album – Mrozinski
Genere – Alternative Rock
Label – I Dischi Del Minollo
Release – Giugno 2018

“Mrozinski” è il terzo lavoro dell’artista Łukasz Mrozinski pubblicato per l’indipendente I Dischi Del Minollo a distanza di quattro anni dalla sua ultima uscita discografica datata 2014 e titolata “Mad Pride”. Un perfetto connubio tra canzone d’autore e alternative rock è lo scenario che si presenta in questi piacevoli ed originali otto brani, dove l’artista concentra tutta la sua esperienza e vena compositiva, tirando fuori dal cilindro riff coinvolgenti e dall’imput grintoso, ben contornati da riff e synth che rendono ancora più originale e particolare questo nuovo lavoro.
Non ci sono tracce più piacevoli rispetto ad altre ma tutto gira bene e senza intoppi, ogni brano svolge in maniera egregia il compito di far filare tutto liscio come l’olio, rendendo l’ascolto piacevole e di ottimo impatto sonoro.
Ottima conferma questo Łukasz Mrozinski che con il suo album rafforza la sua posizione nei piani più alti dell’underground italiano.

Tracklist:

01. Cuore Rifletti
02. Los
03. Caldo
04. Risveglierò
05. Altago
06. Venti
07. Umana Lacan
08. Nigdy Nic

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Cover-minBand – Rumba de Bodas
Album – Super Power
Genere – Funk Soul Ska Punk
Label – Irma Record
Release – Marzo 2018

Attivi sulla scena musicale dal 2008, i Bolognesi Rumba De Bodas, si cimentano in un bel mix di generi musicali che spaziano dal Rock al Soul, passando dallo Ska e dal Punk, tutto concentrato nel nuovo lavoro di undici tracce dal titolo di “Super Power”, pubblicato per la Irma Record.
Un album per niente scontato fatto di sonorità ricercate e ben assemblate, che regalano momenti ludici e melodici che si vanno ad integrare con attimi più concitati e dal ritmo più grintoso, senza rinunciare a qualla componente di synth e campionamenti che aggiungono ulteriori emozioni ed energia positiva su tutto ill progetto.
Tutti i brani nessuno escluso è sinonimo di semplicità e padronanza tecnica, grazie anche alla buona sinergia che arieggia tra i sei ragazzi del gruppo.
Un cd sicuramente non per tutti, ma se cercate sonorità fresche e interesanti allora questo album non deve mancare nella vostra personale collezione.
Ascoltare per credere.

Tracklist:

01. Lucky To Be Here
02. Freaky Funky
03. Super Power
04. Not Falling In Love
05. Pale Blue Dot
06. Sound Assault
07. Strawberry Head
08. La Cumbia di Elio
09. Imaginaria
10. Tin Machine
11. Heebie Jeebies
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Untitled-1Band – Alkova
Album – L’Aria Sopra La Testa
Genere – Alternative Rock
Label – Autoproduzione
Release – Marzo 2018

Nuova lavoro per i Blognesi Alkova titolato “L’Aria Sopra La Testa”, autoprodotto e presentato il 7 Marzo presso il locale Le Mercanzie Lounge. I cinque ragazzi di Minerbio, propongono un interessante alternative rock inserito su questo concept album formato da dodici tracce.
Suoni ruvidi, ben sostenuti da una voce aggressiva che rendono subito l’idea sul tipo di impronta grintosa che la band vuole dare a questo lavoro con le tracce “Stanco”, “Naso”, “Ugo” dove si intravede anche una componente melodica che costituisce una bella e riuscota variante su tutto il disco.
Gli ALkova concedono spunti più melanconici con la traccia cristallina “Lanoia”, bella e dalle sonorità intense. “L’Aria Sopra La Testa” è disco che non farà sicuramente fatica a farsi apprezzare specie per gli amanti dell’Alternative Rock che cercano novità, e vi posso garantire che qui siete nel posto giusto.

Tracklist:

01. Stanco
02. Scuse
03. Naso
04. Preso Bene Vez
05. Ugo
06. Sacco A Pelo
07. Il Tuo Ragazzo Macchinetta
08. Bon Ton
09. Dieci Giorni
10. La Mosca Bianca
11. Lanoia
12. Dimmi Solo

 

 

Annunci